Bed and Breakfast Bologna
Via F.lli Rosselli, 10 40121 Bologna Italy
+39 051 520485
testata

Bed and Breakfast Farinelli Bologna centro - 400 metri dalla stazione centrale
Via F.lli Rosselli 10 - Tel.051 520485 - Cell.339 2623945 - info@bedandbreakfast.bo.it

Bologna centro 400 metri dalla stazione
Tel. 051 520485 Cell. 339 2623945

Il bisogno irrefrenabile di innovare, Joan Mirò in mostra a Bologna

Il bisogno irrefrenabile di innovare, Joan Mirò in mostra a Bologna

Ha iniziato a disegnare all’età di 8 anni e non si è più fermato.

 

Ha percorso tutte le forme artistiche, sperimentato tutti i supporti e portato avanti con indipendenza e coraggio la sua personale lotta all’arte convenzionale.

 

Per questi e per tanti altri motivi, la figura di Joan Mirò continua a destare l’ammirazione e il favore di un vasto pubblico appassionato d’arte, che ancora si interroga su quell’uso del colore capace di spalancare le porte di universi immaginifici e allucinatori, sulle forme che prendono spunto dal reale ma ne trasfigurano ogni sembianza.

 

Per indagare con completezza la produzione artistica del genio catalano, è in arrivo a Palazzo Albergati un’imponente retrospettiva, che sarà aperta dall’11 aprile al 30 settembre 2017.

 

Il ricco percorso espositivo conterrà più di 1000 opere, suddivise tra 118 dipinti su tela, 275 opere su supporti vari, 1512 disegni e 35 sculture.

 

Tutte le opere provengono dalla collezione della Fundaciò Pilar i Joan Mirò di Mallorca, cui furono destinate dallo stesso artista e dalla moglie nel 1981, e ne rappresentano l’intera parabola artistica, dal 1908 al 1981.

 

L’arco temporale rappresentato comprende anche gli anni del trasferimento a Parigi, nel 1920. Nella capitale francese Joan Mirò conobbe Picasso e cominciò a maturare il suo originalissimo stile artistico.

 

Gli anni che segnarono l’inizio della sperimentazione artistica furono, invece, quelli del ritorno a Palma de Maiorca. In quel periodo l’artista catalano cominciò a sperimentare una molteplicità di formati, producendo litografie, acqueforti, sculture e pitture su carta catramata e vetro.

 

Mirò fu innovatore instancabile e integerrimo censore dell’arte convenzionale fino agli ultimi anni della sua vita, che lo videro cimentarsi anche con la ceramica, la mailart, la scultura gassosa e la pittura quadridimensionale.  

 

L’intento della mostra, curata da Arthemisia, la stessa società di produzione, che ha realizzato la mostra bolognese su Frida Khalo, è quello di documentare tutte le anime dell’artista catalano, fervente esponente del surrealismo e incessante sperimentatore.

 

L’intero percorso intellettuale e artistico del genio catalano testimonia anche la sua estrema autonomia intellettuale e artistica; una libertà mai prona ai dettami della tradizione, combattuta fino alla fine come ostacolo che impediva di abbracciare nuovi mezzi espressivi.

 

Vuoi perderti nelle visioni di Joan Mirò?

Vuoi prenotare un soggiorno confortevole sotto le Due Torri? Contattaci!


Contattaci

TripAdvisor
Newsletter
INFORMATIVA PRIVACY (art. 13 D. Lgs. 196/2003)

La informiamo, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs 196/2003 recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti, che i dati personali da Lei forniti saranno trattati nel rispetto della citata normativa solo per le finalità connesse al servizio, da lei richiesto, e non verranno comunicati a terzi.

Chiudi
"Grazie per la simpatica accoglienza. Torneremo! Christian con Benjamin e Anna-Bella di Berlino "
"Simpatia, cordialita e ... buone torte undefined "
"Mi sono trovato molto bene, ambiente pulito accogliente. Lo consiglio a tutti "
Sperimentalismo e realtà trasfigurata, l'arte di Joan Mirò